La Valle del Cristillan

E' alla "Maison du Roi" che il tumultuoso torrente Cristillan finisce il suo viaggio, chiuso con il Guil da una diga idroelettrica. Per risalire alla sua sorgente, si prende una strada cha attraversa molteplici paesaggi, andando dagli "châlets de Laval" al forno a calce della "Traverse".

Al "Clos des Oiseaux", la valle si apre su una larga pianura, preziosa per gli sciatori di fondo e praticanti del volo in parapendio. Autentico e pittoresco, il paese di Ceillac si stende alla congiunzione di due valli.

Sainte Cécile e Saint Sébastien, due chiese dall'architettura tipica, dominano le case, le "fuste", fatti di larice rosso. La valle del Cristillan continua per le Chalmettes, il Rioufenc fino al Bois Noir, partenza di camminate verso il lago e la Chapelle de Clausis o il Col de la Cula (3070 m.)

Le Mélézet, reso più tumultuoso dalla acque di una stupenda cascata, scende nella valle dallo stesso nome sotto i villaggi di St. Claude e della Raille. A Chaurionde la strada finisce: i laghi St.Anne, Miroir, il Col Girardin, il Col Tronchet, il Picco de la Font Sancte (3385 m), altrettante passeggiate in mezzo a una fauna e una flora tanto bella quanto varia.

Il GR 58 (traversata del Queyras) e il GR 5 (traversata delle Alpi) traversano queste valli, dove un albergo potrà accogliervi per una semplice tappa o un soggiorno prolungato.